Symantec
06/04/2012 Roma, 6 Aprile 2012

Furto di dati su 1,5 milioni di carte di credito!

Global Payments ha confermato il furto di almeno 1,5 milioni di numeri di carte di credito dai propri sistemi.

L’azienda, uno dei maggiori gestori statunitensi dei sistemi di pagamento elettronici, in qualità di intermediario tra i commercianti e le banche gestisce, ogni giorno, milioni di transazioni, perlopiù legate ai circuiti Visa e Mastercard.
In particolare, nel 2011, Global Payments è stato il settimo intermediario per i pagamenti con carta di credito negli Stati Uniti avendo gestito oltre 120 miliardi di dollari di transazioni.

L'attacco è stato di livello tecnico elevato e il problema causato, che dovrebbe essere circoscritto ai soli Stati Uniti, potrebbe essere più serio del solito perché, in questo caso, oltre a visualizzare i numeri delle carte di credito, sembrerebbe che gli autori siano riusciti a entrare in possesso delle informazioni necessarie a clonazione delle stesse.

In seguito alla falla nella sicurezza e alla sottrazione dei dati, Visa ha rimosso Global Payments dalla propria lista di intermediari di fiducia per i pagamenti online.
Come riportato dal Wall Street Journal, la rimozione dall’elenco delle società di fiducia è un provvedimento inusuale che si verifica soltanto in casi di particolare emergenza.
MasterCard, il principale concorrente di Visa, per il momento non ha rimosso Global Payments dal proprio elenco di intermediari di fuducia.