Symantec
12/02/2018

Quando si firma digitalmente un documento o un codice, il documento o il codice stesso viene utilizzato come input per calcolare l'hash.

Se una qualsiasi parte del documento o del codice viene modificata, l'hash cambia e la firma non sarà più valida.

La convalida dell'hash SHA-256 (che fa parte della famiglia di algoritmi SHA-2) sulle firme dei documenti, sul codice firmato e sui certificati stessi è oggetto della knowledge base "Compatibilità SHA-256". Per leggere la knowledge base clicca qui .